Qualche giorno fa sono stato in Sabaudia a conoscere un ragazzo che sentivo da mesi e mesi oramai. Recuperato in quei soliti posti lì. Lui è una personcina deliziosa eh, molto carino e con me molto simpatico, ma è uno di quei tipi che se gli stai un po’ solo antipatico… Addio proprio. Ché è un po’ sociopatico secondo me; il che ovviamente non è che un bene. E con un background che va da Petrarca a Marisa Laurito, tra l’altro. Io arrivo venerdì sera, lui viene a prendermi dopo il lavoro e giriamo per la città, che io non avevo mai visto; città davvero molto bella. Finito il giro turistico andiamo a casa sua e ci mettiamo a letto, nel suo matrimoniale. Una volta spente le luci ci siamo abbracciati un pochino, un mini bacino, forse, e  quindi lui dice "non mi va di fare sesso perché non sarebbe corretto". O-k… No problem: per inciso non ero andato né per farci sesso né per fidanzarmi: in tutta serenità. Poi però… Più tardi nella notte (traac!) mi prende la mano e… Me Lo mette in mano. E va bhe… Erotismo da boy-scout. All’albeggiare, again, rimette la mia mano lì: al che faccio per baciarlo,  ma si scansa: "no dai, non è giusto" dice. Gli chiedo se è tutto ok, lui dice di sì. Io allora mi giro e faccio per continuare a dormire: lui allora mi abbraccia a cucchiaio e fa una cosa molto fine quale sistemarseLo tra le mie gambe, e gnente… Cioè, l’ergonomia proprio.

 

 

 

Annunci