Portare qualcuno che non ha mai visto nemmeno Mary Poppins (!) in una cineteca a vedere Mancia Competente di Lubitsch non è esattamente una missione senza rischi, lo ammetto.

La pellicola è un esempio perfetto della commedia classica déco americana, su cui potrei intrattenervi a lungo analizzando l’uso dei tempi, del montaggio e dei simboli, e dell’estetica modernista espletata da scenografie e costumi: ma ho la dispensa che ne parla nell’altra casa, quindi per stavolta vi risparmio l’analisi semantica fotogramma per fotogramma. Vi basti sapere che è una summa della commedia sofisticata, sottilmente erotica e molto charmant (ma non nel senso che intende Mara Venier)

 

Alla fine della proiezione non sono stato nemmeno mandato a morì ammazzatto, forse a dimostrazione di come un film se è Bello, tale rimane in barba allo scorrere del Tempo. 

 

Sembra di guardare il tuo tumblr, mi dice lui ad un certo punto. OK dai, almeno non si è addormentato, penso io.

 

Annunci