Ovviamente anche quest anno la visione di Amici di Maria procede indefessa; anni e anni di trasmissione e non sentirli. Domenica inzia il serale, la parte più attesa della trasmissione, quella in cui si spinge l’accelleratore sulla pressione nei confronti degli allievi che, se non sono già svalvolati nel frattempo, esploderanno dedicandosi anima e sangue in una lotta seza quartiere e con i compagni avversari e con i professori che li criticano. Questa mi sembra comunque un edizione un pochino piatta, o forse sono io che sono meno teenager, non so… Ma non ho trovato nessuno che mi faccia battere il cuoriGino. All’inizio pensavo che Loredana Errore mi avrebbe dato un sacco di soddisfazioni, sembrava davvero potesse essere la regina del TSO, invece s’è rivelata molto più composta degli altri. C’era poi William, un cantante antipatico come pochi, che ormai estromesso dalla gara ha dichiarato che lui in verità è un escort e spogliarellista: il programma gli serviva solo come vetrina; per cosa non ho ben capito. L’unico che mi fa fare un pochetto gli occhi a cuoricino è Stefano, un ballerino napoletano tutto tatuato, solo che non si capisce NIENTE di quello che dice (servirebbero seriamente dei sottotitoli): questo lo rende un po’ pasoliano ammetto, e metterebbe anche in risalto il suo lato animalesco, selvaggio: roba da risvegliare la donna cannibale… Peccato che in quando è vestito, e non balla in mutande, sembra ‘na commessa di Zara. Insomma, questa ultima edizione ha poche carte pronte in tavola per essere abbastanza trash da poter risultare anche cult; solo il ritorno del pubblico parlante potrebbe forse darci un brivido di più.

Oppure dopo anni e anni si potrebbe anche mandare la DeFilippi a condurre l’Isola dei Famosi e la Ventura a gestire Amici, questa è l’unica soluziona plausibile che trovo per ridare un po’ di smalto alle due trasmissioni ormai un po’ annebbiate. Aria nuova in cucina!

 

Annunci