Alle Iene fecero una volta un servizio in cui una Iena, non mi ricordo chi, si fingeva escort per indagare su che tipo di clientela e con che modalità funzionasse il servizio. Il servizio in questione fu realizzato con la Iena che si spacciava per escort per signore però, e finisce con la cliente che si comporta più da mamma famiglia cuore e non fanno niente. Certo, ma se avessero provato a vedere com’è la clientela maschile invece? Io che sono Alda d’Eusanio inside l’ho fatto. Sono andato su uno di quei siti li, ho attivato un profilo escort e ho indagato. Pur di procrastinare i miei impegni giornalieri farei di tutto. Comunque, la cosa soprendente è che a contattarmi sono stati diversi ragazzi giovani (uno davvero molto bello tra l’altro) i quali però avendo dei festish da soddisfare e delle curiosità da sviscerare per la prima volta pare preferiscano rivolgersi a dei professionisti che non fanno domande. Peccato che poi hanno trovato me, che di domande li ho sepolti. Il ragazzo bellissimo ad esempio ha questa curiosità su piedi e scarpe: li vuole leccare e probabilmente si vergogna a chiederlo a un ragazzo "normale", con un professionista la cosa gli sembrerà più asettica e meno emotiva forse; niente sesso, dice che vuole solo leccare e poi si masturba lui tranquillo. Fa molta dolcezza. Poi c’è G: G ha 33 anni e fa l’escort, ma mi ha contattato per usufruire dei miei servigi, mi dice che lui è da poco che fa questo mestiere. Allora io gli chiedo come mai un ragazzo di 33 anni si reinventa con questo mestiere, la crisi, dice lui: così almeno arrotonda un po’; deve pagare le rate di un viaggio da 3.000 € in Islanda. E non è l’unico escort a contattarmi, pare che ci sia un giro di escort che va con escort, forse è un modo per estendere le conoscenze lavorative, professionali e pratiche. S. ad esempio, un altro escort, mi contatta per chiedermi se tra colleghi faccio sesso gratis. Nel mio schedario faccio presto a riconoscerlo però: un mio amico mi disse che lui da questo escort, pagando profumatamente, c’era andato diverse volte: pare faccia robe turche! E io ora lo potrei avere gratis. Probabilmente è un discorso di competenze di base.  Il soggetto più originale è stato poi un bell’uomo sui 39 anni che non voleva fare sesso (e due), ma voleva semplicemente che io schiacciassi cose (cibi, oggetti, insetti, sacchetti di vermi che si sarebbe portato lui da casa) mentre lui si toccava: crushing/stomping mi dice che si chiama questo feticismo; 40 € per 20 minuti. Al circo ne prendevo tanti in sei ore. Il mio vicino di casa mi dice che lui aveva conosciuto un tedesco che si eccitava schiacciando gatti e conigli, e subito i vermi mi fanno un po’ meno impressione. Mi contatta poi un ragazzo strano, non parla di sesso, mi chiede che altro faccio nella vita, cosa cerco. Se io sono Alda lui è Daria Bignardi, mi dice che a lui interessano le storie, soprattutto se sono vere. E penso che magari è curioso come me, o forse ha qualche festish per le storie di degrado morale e va in cerca della sua Europa51; lui è scintoista.

 

 

Dai su … sbattiamoci!!!
…tanto per conoscerci di più,
Dai, su … perquisiamoci…
Sulle reti morbide,
Con un dolce su e giù!!!
Dai! Noleggiamoci…
Presto!!! Approfittiamoci…
In fretta poi, alterniamoci…
Vedremo chi resiste di più!!!
Maledetta che sei…
Quanta voglia di sbattermi, che hai!!!
Io non dico di no…
Fra un minuto vedrai,
Che pronto a sbatterti sarò…
(tragica scoperta)

Non ci sbattiamo più
…Non potevi dirmelo, anche tu…
Che ti chiami Massimo,
E’ uno scherzo pessimo…
Vatti a farti sbattere, più giù…
Non ci sbattiamo più,
No! No! No!
Vai via maialino!!!

Annunci