Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;}

Cronaca reale dalla prima serata di primavera: mentre io guardavo, a casa dei miei, Daria Bignardi inaugurare con l’equinozio di primavera L’Era Glaciale, la sua nuova trasmissione, a casa mia altri accadimenti sottolineavano i festeggiamenti per l’arrivo dell’autunno nell’emisfero australe…

Carlo: <<Pero che ti sei perso! ‘na nigeriana che abita nel nostro palazzo gridava aiuto aiuto… Io ovviamente col cazzo che apro la porta! Poi si e’ messa distesa in mezzo alla tangenziale, e le sue coinquiline che gridano… Le macchine ferme… Sembra un film di Fellini e io godo dal balcone! Manchi solo tu! Ora la stanno menando! Ho chiamato la polizia! 911, Mary J. ha bisogno di aiuto! Si distende per strada e blocca il traffico!

La pula faceva troppe domande: ho messo giù. Comunque ora si e’ sedata ed e’ tornata in casa. Le macchine ostacolate dalla sua presenza ci giravano intorno e scappavano! Nessuno che si fermava! E lei si lagnava a terra, poi le due nigeriane la baciavano e urlavano! Che scena!, dopo una giornata di lavoro come questa era proprio quello che ci voleva! Pero’ mi faceva pena: mi sentivo molto Sandra Milo; volevo aiutarla ma più di sbirciare dal balcone con le pantofole del duca di Sassonia non mi e’ stato possibile>>.

 

 

Annunci