Altro che orchestrine jazz (avventurine un po’ così, per capici), altro che big band! Un complesso di sirtaki m’è preso. Mannaggia a me.
Mi sposo. Siete ufficialmente invitati a presenziare alla cerimonia.
Insomma: sono stato chiesto in sposo da un prestante giovanotto dagli occhi di ghiaccio (occhi celeste acqua nelle teste!? mah…) greco. Mi dice cose stupende; stamane mi ha detto che, vorrebbe svegliarsi con me nel suo letto per potermi baciare ogni giorno prima di andare al lavoro. Mi sento troppo un’ingenua ragazzina corteggiata con frasi da campionario da un lubridioso impresario.
Il matrimonio si svolgerà in Grecia. Perchè, sì, lui è greco di Grecia. Prevedo un MammaMia!, Reloaded. Folta la schiera di damigelle le quali saranno vestite con parei batik tinti a mano, tra i bloggher avremo: Alebino, Consorzio Manzetti, Falcon, FunnyFace, ItalianPsycho, Mad, Massi, Michele Bertocchi, Nesos, Damiani, StupidBoy, CountryPolitan, SuperQueen, Watkin e Zeroshin. LaO sarò il mio testimone.
Ah, che non ci siamo mai visti dal vivo ve l’ho detto? Sì vabbè, sottigliezze. Quelli visti dal vivo non mi han dato altro che grattacapi.


"
Nella testa la realtà che ogni tanto vola via
e mi sorprenderò perché ogni tanto ancora penso a te.

"

Annunci